Dolce risveglio tra cornetti e pan brioche

Cosa c’è di meglio che svegliarsi con l’aroma del caffè e gustarsi un croissant appena sfornato rigorosamente homemade?

Cornetto sfogliato o pan brioche? Colazione dolce o salata? A casa o al bar? Se fate parte del nutrito gruppo di pantofolai che ama la colazione tranquilla, a casa, in pigiama, ecco un paio di dritte per godervela tra le amate mura.

cornetti, pan brioche o salato per colazione?
Che gioia la colazione a casa fai-da-te – magazine.liquida.it

Il Pan brioche (nutella o marmellata, fate voi) ci vogliono 20 minuti. Servono 500 gr di farina manitoba o 00, 100 grammi di pasta madre o 25 g di lievito di birra, 100 g di latte (circa), 2 uova intere, un cucchiaino di sale, 100 g di zucchero semolato, 100 g di burro morbido freddo, aromi di vaniglia o scorza di arancia, zucchero di canna per spolverare, e zucchero a velo.

Versare nella planetaria farina, lievito, uova e quasi tutto il latte. Lasciate incordare e aggiungete il restante latte. Dovrà risultare un po’ sodo ma elastico (4 minuti di impasto circa). Unire in 3 volte lo zucchero, lasciando incordare l’impasto ogni volta. Aggiungere il sale, poi il burro ed infine gli aromi. Lasciate lievitare il tutto per un quarto d’ora a temperatura ambiente, coperto se usate il lievito di birra, altrimenti fino al raddoppio circa 40 minuti 1 ora. Stendere la palla a forma di cerchio di mezzo centimetro circa, segnare il centro con un bicchiere, senza tagliare, poi tagliare 10 raggi e accavallarli man mano. Quindi si avrà un pan brioche con 5 raggi. lasciate lievitare circa 20 minuti. Cospargere di zucchero di canna e infornare a 175-180° circa 25 minuti. Tagliate e farcite con nutella o marmellata.

I panini di pasta brioche: quando il salato fa tutta la differenza di questo mondo

Per gli amanti del salato, ecco i panini di pasta brioche con un ripieno delizioso, impasti lievitano che è una bellezza, da servire caldi anche se sono comunque ottimi mangiati freddi addirittura il giorno dopo, perchè rimangono morbidissimi. E la pasta da rosticceria palermitana, la conoscete? Un impasto semplice da preparare morbido ed elastico, buonissimo sia come base per le pizzette che per i rollò. Da provare, assolutamente, non necessariamente la mattina a colazione, se avete in mente di preparare qualche rinfresco casalingo è l’occasione giusta per fare un figurone.

Impostazioni privacy